Pasqua in Sardegna


La Settimana Santa in Sardegna, con i suoi riti, è forse uno dei momenti più suggestivi tra le tante feste di questa meravigliosa isola.
L’ultima domenica di Carnevale inizia il periodo della Quaresima…ossia i 40 giorni che precedono la Pasqua…l’ultima settimana di questo periodo è quella che va dalla giornata della Domenica delle Palme al Sabato Santo.
In Sardegna questi riti sono particolarmente sentiti, ed in tutti i paesi…dai più grandi ai più piccoli si possono ammirare le processioni e tutti i riti collegati agli avvenimenti degli ultimi giorni di Gesù.

Si inizia con la domenica delle Palme e si termina con il rito che celebra S’Incontru…l’incontro tra Maria e Gesù risorto.
Tutto è generalmente organizzato dai semplici fedeli ma dove sono presenti invece.. dalla Confraternite, alcune di loro esistono da secoli e si tramandano le modalità e le consuetudini di celebrazione dei riti stessi.
Tendenzialmente i Riti si ripetono simili in tutta la Sardegna, noi ve ne diamo una breve descrizione, essa ha lo scopo di orientarvi nello svolgimento della stessa:
Domenica delle Palme
È il giorno in cui si distribuiscono al popolo le Palme benedette, il rito è simile in tutta la Sardegna.
Mercoledì Santo
La Madonna è vestita a lutto
Giovedì Santo
È il giorno in cui si svolge la cerimonia del Lavaggio dei Piedi agli Apostoli.
Venerdì Santo
È il giorno più importante…si svolge la processione notturna..illuminata dalle fioche luci delle fiaccole…i canti accompagnano i Riti e ci si prepapara per la Deposizione di Gesù..S’Iscravamentu…in tutta la Sardegna questo giorno non si consuma carne…e chi ha fatto il voto dell’astinenza durante i 40 giorni della Quaresima affronta gli ultimi momenti prima di sciogliere il voto alla mezzanotte di Sabato di Santo.
Sabato Santo
Alla mezzanotte dopo aver proceduto alla benedizione dell’acqua e del fuoco si celebra finalmente la messa di Resurrezione accompagnata dallo scioglimento delle campane.
Domenica di Pasqua
È il giorno de S’Incontru…la Maria incontra il Figlio Risorto…è festa in tutta l’Isola…tra suoni di campane e spari a salve e canti si celebra la Resurrezione.

Fare un elenco completo delle località della Sardegna dove questi riti si svolgono è praticamente impossibile, come dicevamo, essi si celebrano presso tutte le comunità presenti, possiamo dirvi quali sono i più conosciuti…ma naturalmente vi invitiamo a scoprirne di nuovi, quelli più famosi si celebrano a Cagliari, Alghero, Iglesias, Castelsardo, Sassari, Oristano, Villacidro, Bosa, Cuglieri, Oliena, Orosei, Desulo, Sarule, Bortigali, Santulussurgiu, Aidomaggiore, Scano Montiferro, Domusnovas, Sorso, Aggius e Trinità d’Agultu e Vignola.

foto di Antonello Pirodda ©

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on RedditEmail this to someone